Ambiente Marche

Bilò: erosione del Conero, in pochi mesi dalle parole ai fatti

Finanziato l’accordo per il contrasto all’erosione promosso nel maggio scorso dal vicecapogruppo della Lega in Regione

“Il Cònero rappresenta non solo un paradiso naturalistico, ma uno dei polmoni vitali dell’economia marchigiana. In qualità di promotore nel maggio scorso dell’approccio sinergico tra Istituzioni e Tecnici per il contrasto all’erosione della spiaggia di Sirolo e della falesia dell’area San Michele-Spiaggia Urbani- Sassi Neri sono particolarmente lieto aver presenziato, a pochi mesi di distanza, alla firma dell’accordo sottoscritto tra Università Politecnica delle Marche, CNR e Comune di Sirolo per lo studio di fattibilità prodromo all’intervento”.

Così il vicecapogruppo della Lega in Consiglio Regionale Mirko Bilò a margine della firma, il 14 dicembre scorso, dell’accordo che prevede approfondite analisi tecniche e l’elaborazione di soluzioni per mitigare l’impatto delle onde su un tratto di spiaggia marchigiana che è tra i più noti al mondo. Sarà finanziato dalla Regione con uno stanziamento di 170mila euro per uno studio senza precedenti perché integrato falesia-costa-mareggiate”.

“L’accordo è un esempio di come si muove la buona politica nel nome delle Marche – aggiunge Bilò – Le eccellenze naturalistiche e tecniche, che in tanti ci invidiano, sono state messe a sistema da un progetto all’insegna di quella condivisione di intenti e obiettivi che va oltre il merito perché incarna lo spirito di squadra che rappresenta il fiore all’occhiello della giunta regionale di Centrodestra di cui la Lega è motore pulsante”.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*