Marche

Macerata città, Menghi: “Trampolino per un nuovo modello di sviluppo e rinascita. Consapevolezza e orgoglio delle proprie radici”

La consigliera del Carroccio ha rappresentato il Consiglio regionale alla cerimonia di conferimento del titolo di Città a Macerata

“Il riconoscimento di città conferito dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Macerata, rappresenta motivo di grande orgoglio per la Lega che tanto si è prodigata per questo traguardo”. La consigliera Anna Menghi nei giorni scorsi ha rappresentato il Consiglio regionale alla cerimonia di passaggio dal vecchio gonfalone al gonfalone “città di Macerata” che si è svolta in Piazza della Libertà a Macerata.

“È stato un bel momento – aggiunge – nel quale ho sentito di essere parte della narrazione di una comunità che ha radici profonde e che, con il riconoscimento ottenuto, si appresta a scrivere un’altra importante pagina della propria storia”.

La consigliera leghista evidenzia infatti che il riconoscimento di città è stato attribuito a Macerata guardando al suo percorso storico, un percorso che si snoda nei secoli e che fino ad oggi, tuttavia, non si era mai concretizzato: il Comune aveva ottenuto l’attribuzione del titolo di “Città grande” con le Costituzioni egidiane, leggi promulgate a Fano durante il Parlamento convocato il 29 aprile del 1357 dal Cardinale Edigio Albornoz, che però non erano mai state formalizzate.
“Per Macerata – fa notare – è un traguardo importante e allo stesso tempo un punto di partenza, un trampolino verso un futuro luminoso, che muovendo i passi dalla consapevolezza della nostra storia, consente di gettare le basi di un nuovo modello di sviluppo e di rinascita, in un momento in cui c’è un grande bisogno di ripartenza. La Regione ci ha creduto e sono orgogliosa che questo impegno si sia tradotto in realtà”.

Una realtà, che come osserva la consigliera Menghi, già sindaco di Macerata, rappresenta “l’opportunità di caratterizzare e costruire una nuova identità per la città, ancora più forte” e in linea con la strategia della Regione a trazione centrodestra, che punta al “rafforzamento identitario dell’immagine del territorio attraverso la valorizzazione delle sue peculiarità”.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*