Marche

Marinangeli: “Dieta mediterranea: Cesetti lamenta quello che ha ignorato per anni”

Il consigliere regionale leghista replica alle accuse per il mancato inserimento dell’Associazione Laboratorio per la Dieta Mediterranea nel Comitato Regionale della legge 14/2018

“Lega e Giunta regionale stanno rimediando all’ “ingiustizia” e al “danno” fatti dal consigliere Cesetti che oggi ha pure il coraggio di lamentarsi per quello che ritiene il mancato inserimento dell’Associazione Laboratorio per la Dieta Mediterranea nel Comitato Regionale per la Tutela e la Valorizzazione. Ricordiamo a Cesetti che era assessore del territorio al momento dell’emanazione della legge 14/2018 che ha escluso l’associazione da un comitato minuziosamente elencato nelle sue componenti. La Lega sta presentando una modifica alla legge per includere in modo permanente esperienza, tradizione e operatività del Laboratorio e di altre realtà territoriali: il presidente Acquaroli non ha fatto altro che segnare il primo step per il rilancio doveroso di una legge che Cesetti e il PD avevano lasciato in un cassetto”.

Lo dichiara il consigliere regionale della Lega Marco Marinangeli, membro della 2a commissione consiliare Sviluppo Economico in replica alle dichiarazioni del consigliere Fabrizio Cesetti che parla esplicitamente di esclusione dell’ associazione Laboratorio definendola “ingiustizia” e “danno”.

“Cesetti non sventola la bandiera del territorio, agita solo la coda di paglia sua e della giunta Ceriscioli che non ha dato alcuno sviluppo alla legge su Tutela e Valorizzazione della dieta Mediterranea – ribadisce Marinangeli – Appena la pandemia ha cominciato a darci respiro amministrativo abbiamo lavorato a colmare le lacune del testo vigente per dar seguito ad un’attuazione fin troppo attesa e per la quale vogliamo ulteriori contributi di uomini, idee e risorse per aggiungere valore all’ineguagliabile esperienza del made in Italy nelle Marche”.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*