Covid Italia

Marchetti e Lucentini: green pass ai buyer russi, problema risolto su impulso della Lega

Ai vaccinati con doppia dose Sputnik ovvero con vaccini non autorizzati o non riconosciuti in Italia basterà fare il tampone 

Il Consiglio dei Ministri su impulso della Lega ha emanato la norma che consente ai vaccinati con doppia dose Sputnik ovvero con vaccini non autorizzati o non riconosciuti in Italia di ottenere il green pass. Basterà presentare un tampone negativo, sia esso antigenico o molecolare. 

È una vittoria del buonsenso che rivendichiamo con orgoglio e che è stata concertata con il sottosegretario Costa nel corso dell’incontro seguito all’approvazione del nostro ordine del giorno 88 da parte del Parlamento – spiegano Marchetti e Lucentini – Sostenere le imprese e favorire l’occupazione è fondamentale per la Lega che si è mossa con rapidità ed energia. Insieme al presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini  abbiamo motivato ulteriormente e dettagliatamente al sottosegretario Costa la necessità di un intervento tempestivo che imprese ed associazioni di categoria delle Marche ci avevano sollecitato per lo sblocco della partecipazione alle nostre fiere dei buyer russi. L’articolo 3 del decreto emanato oggi del Consiglio dei Ministri risolve il problema mettendo la parola fine su una limitazione che ha avuto ripercussioni fin troppo forti sul PIL italiano e marchigiano in particolare considerata l’importanza del mercato russo per i settori manifatturieri del made in Italy”.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*