Crisi di governo

Crimi strappalacrime sui terremotati per salvare la faccia di governo e partito in crisi. Vergogna!

I parlamentari della Lega indignati: “Da mesi e mesi il governo non muove un dito per i terremotati e respinge gli unici emendamenti presentati, che sono quelli della Lega”

L’ex sottosegretario con delega alla ricostruzione post-sisma, Vito Crimi, da capodelegazione al Quirinale non si è vergognato a tirare in ballo i terremotati con un teatrino indegno di chi vorrebbe guidare l’Italia nel periodo peggiore della sua storia. Legge un messaggio che dice di aver ricevuto da un sindaco terremotato che esorta tutti alla responsabilità. Vergogna: Cinquestelle e PD al governo hanno ignorato decreto dopo decreto le richieste dei terremotati, ora però li usano in maniera strumentale in cerca di approvazione e consenso. Con questo siparietto, al quale mai avremmo voluto assistere, la crisi di governo ha toccato forse il suo punto più basso, mettendo a nudo il vero volto di un governo che per non perdere la poltrona è disposto a sacrificare anche l’ultimo briciolo di umana dignità”.

Lo dichiarano gli onorevoli leghisti Riccardo Augusto Marchetti, commissario Marche, e Tullio Patassini, firmatari di tutti gli emendamenti sisma presentati dalla Lega alla Camera.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*